Il comune di Rittana è costituito da oltre quaranta borgate sparse sulle pendici del vallone dominato dal monte Alp (metri 1796). Attualmente parecchie di queste borgate sono abitate solo nel periodo estivo. Molte abitazioni conservano affreschi con soggetti religiosi, testimonianza della tradizione religiosa popolare. Degne di attenzione sono le chiese: la Parrocchiale di San Mauro, la Confraternita dell'Immacolata, le cappelle del Santissimo Nome di Maria a Chesta, dei Santi Pietro e Paolo a Tetto Sottano, di Sant'Anna a Gorre. Il territorio circostante è ricoperto da boschi di castagno, pascoli alpini ed è segnato da una rete di sentieri e mulattiere che collegano le vecchie borgate. La cucina locale propone piatti tipici quali"l'oula al fourn", ula al forno. Questo piatto si serve per lo più di fagioli borlotti e patate che cuociono in un tegame di terracotta per 12 ore circa, nel forno a legna. Le pietre che formavano gli edifici in rovina furono utilizzate, nei primi anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, per costruire la Scuola Elementare delle Meire. Così veniva definito l’edificio scolastico che ospitava i bambini delle borgate a monte del paese. La scuola, oggi divenuta edificio privato, rimase in servizio fino agli inizi degli anni ottanta. La località è nota anche per alcuni racconti e leggende legate alle masche.

 


Informazioni utili:

Comune di Rittana

Piazza Galimberti, 7 - 12010 Rittana (CN)
Telefono: 017172991
Fax: 017172991
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.